Menu: Seleziona la pagina

Area News:

di seguito le notizie provenienti dai feed Fisco, Bilancio e Contabilità, Finanziamenti e Impresa di IPSOA Quotidiano in tempo reale.
Clicca sul titolo della notizia per leggerla integralmente sul sito dell'editore.


Il Quotidiano IPSOA - Area Fisco

  1. Ricorso ammissibile anche se l’istanza di reclamo mediazione era sprovvista degli stessi allegati
    L’istanza di mediazione reclamo viene presentata dal contribuente all’Ente impositore per ottenere una composizione della controversia, riducendo così il numero dei contenziosi incardinati innanzi alle Commissioni tributarie. A tal fine deve essere proposta nel rispetto dei requisiti disposti dalla norma di riferimento, fra i quali, come chiarito dalla Corte di Cassazione nell’ordinanza n. 23523 depositata il 20 settembre 2019, non rientra l’obbligo di allegazione degli stessi documenti che correderanno il ricorso introduttivo da depositare in commissione tributaria. Leggi tutto
  2. ISA: l’analisi del CNDCEC
    I ritardi per gli strumenti applicativi degli ISA hanno indotto il legislatore a prorogare i termini di versamento risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, IRAP e IVA, che scadono nel periodo 30 giugno 2019-30 settembre 2019, a favore dei contribuenti che esercitano attività d’impresa o di lavoro autonomo per le quali sono stati approvati gli ISA e che dichiarano ricavi o compensi di ammontare non superiore a 5.164.569,00 euro. Lo ha ricordato il CNDCEC in un documento pubblicato in data 20 settembre 2019, con cui fornito gli ultimi chiarimenti in tema di Isa. Leggi tutto
  3. Variazione imponibile e accordo transattivo: la detrazione dell’imposta
    In caso di accordo tra le parti con riduzione dell’ammontare imponibile di una fattura, il diritto di portare in detrazione l’imposta corrispondente alla variazione non può essere effettuata dopo un anno dal momento delle operazioni originarie. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 387 del 20 settembre 2019, con cui ha chiarito la disciplina applicabile nel caso in cui un’operazione per la quale sia stata emessa fattura venga meno in tutto o in parte e la portata della conseguente detrazione dell’imposta corrispondente alla variazione. Leggi tutto
  4. Conservazione elettronica di documenti fiscali: ammissibile per le note spese dei trasfertisti
    La conservazione in modalità elettronica delle note spese dei trasfertisti e dei relativi giustificativi, con distruzione del formato analogico, è ammissibile laddove i documenti abbiamo le caratteristiche della immodificabilità, integrità, autenticità e leggibilità. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 388 del 20 settembre 2019, con cui ha chiarito come in presenza di precise caratteristiche i documenti analogici possono essere legittimamente sostituiti da documenti informatici, dei quali possono essere realizzati, inoltre, duplicati informatici, come previsto dal C.A.D. Leggi tutto
  5. Marketplace e vendite a distanza: attivo il canale telematico per inviare i dati
    È attivo il canale telematico per il primo invio delle comunicazioni dei prodotti venduti in Italia attraverso piattaforme digitali. Lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate con un avviso pubblicato sul proprio sito. I gestori dei marketplace devono effettuare la prima trasmissione dei dati entro il 31 ottobre 2019. Leggi tutto
  6. Contenzioso tributario in calo: continua il trend positivo
    Alla data del 30 giugno 2019, le controversie tributarie pendenti sono state 368.625, in diminuzione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Lo ha reso noto il Ministero dell’Economia e delle finanze nel rapporto sul contenzioso tributario relativo al secondo trimestre 2019. Nello specifico, il numero delle controversie definite risulta pari a 58.347, in diminuzione del 11,20% rispetto allo stesso periodo del 2018. In diminuzione risultano anche le nuove controversie presentate presso le Commissioni tributarie provinciali e regionali. Leggi tutto
  7. Versamenti imposte dirette, IVA e IRAP: soggetti ISA alla cassa a fine settembre
    Slittano al 30 settembre 2019 i versamenti che risultano dalle dichiarazioni dei redditi, IRAP e IVA in scadenza dal 30 giugno al 30 settembre, per i soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli ISA e che dichiarano ricavi o compensi di ammontare non superiore al limite stabilito per ciascun indice. La proroga disposta dal decreto Crescita influenza i calcoli già fatti, cambia la quantificazione degli importi e il numero di rata da indicare nei modelli di pagamento F24. Sarà, quindi, opportuno ricalcolare la quota capitale, la maggiorazione - se dovuta - e gli eventuali interessi a titolo di corrispettivo. Leggi tutto
  8. Pagamenti tracciabili con doppio bonus fiscale
  9. Il limite Rol sugli interessi passivi penalizza lo sviluppo delle Pmi
  10. In RW e senza Ivafe il credito sul prestito alla società estera

Buy now

You can now buy this awesome Joomla Theme directly on Themeforest for a really low price for this awesome and stunning Joomla product!

Nulla vitae elit libero, a pharetra augue. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Etiam porta sem malesuada magna mollis euismod. Morbi leo risus, porta ac consectetur ac, vestibulum at eros. Nulla vitae elit libero, a pharetra augue.

BUY NOW ON THEMEFOREST

×

Login

Please login using your credentials recived by email when you register.

  or   Registrati

Password dimenticata? |  Nome utente dimenticato?

×

Register now


I'm a small Introtext for the Register Module, I can be set in the Backend of the Joomla WS-Register Module.



  or   Login
×

Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare nel sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie.