Menu: Seleziona la pagina

Area News:

di seguito le notizie provenienti dai feed Fisco, Bilancio e Contabilità, Finanziamenti e Impresa di IPSOA Quotidiano in tempo reale.
Clicca sul titolo della notizia per leggerla integralmente sul sito dell'editore.


Il Quotidiano IPSOA - Area Bilancio e Contabilità

  1. Bilancio formato ESEF: la presentazione in assemblea
    Con la pubblicazione del caso 2/2023 dal titolo “Presentazione in assemblea del bilancio in formato ESEF” Assonime ritiene che il socio non ha alcun diritto ad avere una versione informatica dei documenti al momento in cui entra fisicamente in assemblea, poiché le sue esigenze informative sono state pienamente soddisfatte con le forme di messa a disposizione di natura elettronica nei quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio. La società potrebbe comunque decidere autonomamente di fornire i documenti in formato cartaceo, così come di fornire un dispositivo mobile con i documenti in formato elettronico. Leggi tutto
  2. Commesse infrannuali: dalla contabilizzazione alla valutazione fiscale
    Con risposta a interpello n. 93 del 2023, l’Agenzia delle Entrate ha illustrato l’applicazione della normativa fiscale in merito alla valutazione dei lavori in corso su ordinazione di durata infrannuale. Per i soggetti che applicano i principi contabili internazionali, l’Agenzia richiama principio della derivazione rafforzata; per i soggetti ITA GAAP, invece, occorre determinare il valore fiscale dei lavori in corso su ordinazione di durata infrannuale applicando il criterio del costo previsto dal TUIR e, pertanto, procedendo con le eventuali variazioni al fine di rettificare il valore contabile qualora lo stesso fosse stato determinato sulla base dello stato di avanzamento dei lavori. Ai fini IRAP, invece, non è necessaria alcuna variazione: il valore contabilizzato coincide con quello imponibile (principio della “presa diretta dal bilancio”). Leggi tutto
  3. Informativa societaria da adeguare per valorizzare i fattori ESG delle imprese (anche medio-piccole)
    La direttiva CSRD cambia la prospettiva (oltre che la terminologia) in materia di corporate sustainability reporting, prevedendo che le informazioni di sostenibilità (non più definite “non finanziarie”, in quanto le tematiche ESG hanno impatti anche direttamente sui risultati economico-finanziari) diventino parte integrante della relazione finanziaria annuale. Più precisamente, i fattori ESG delle imprese, anche medio-piccole, devono essere contenute nella relazione sulla gestione (e non più in report separati), allineando in tal modo anche i processi di produzione dell’informativa societaria complessiva. Leggi tutto
  4. Erogazioni pubbliche e rendicontazione: come procedere
    Per effetto del decreto Semplificazioni, gli enti possono provvedere, nella nota integrativa al bilancio d'esercizio o consolidato, alla pubblicazione delle informazioni relative alle erogazioni pubbliche ricevute. In tale caso il termine entro il quale adempiere è quello previsto per l'approvazione del bilancio dell'anno successive. Come si deve procedure? Attenzione: con il 1° gennaio 2023 è scaduto il termine di moratoria per l’applicazione delle sanzioni per la mancata pubblicazione delle erogazioni percepite nel 2021. Leggi tutto
  5. Bilanci 2022: pubblicate le liste di controllo per le società OIC
    Assirevi ha pubblicato le liste di controllo relative a bilanci d'esercizio e consolidati 2022 delle società OIC adopter, mettendole a disposizione di imprese e professionisti. Le liste di controllo devono essere considerate un utile strumento ai fini dell’analisi della conformità dell’informativa di bilancio con le norme e i principi contabili. Nell’elaborazione delle liste di controllo infatti sono stati inclusi i riferimenti legislativi e interpretativi per quanto riguarda sia i principi e criteri di redazione sia le informazioni aggiuntive da fornire nella Nota Integrativa. Leggi tutto
  6. Revisori legali: chiamata alla cassa per il contributo annuale 2023
    I revisori legali e le società di revisione legale che risultano iscritti nelle sezioni A e B del Registro alla data del 1° gennaio di ogni anno sono chiamati a versare, entro il 31 gennaio 2023, il contributo annuale di iscrizione all’Albo dei Revisori Legali per l’anno 2023. Il contributo è pari a 35 euro. In caso di mancato versamento del contributo annuale di iscrizione al Registro dei revisori, dal 30 aprile 2023, il Ministero dell’Economia e delle finanze assegna un termine, non superiore a ulteriori 30 giorni, per effettuare il versamento. Decorso questo ulteriore termine senza che il pagamento sia stato effettuato, il revisore o la società di revisione sono sospesi dal Registro. Leggi tutto
  7. La legge di Bilancio 2023 cambia i limiti dei ricavi per la contabilità semplificata
    Per effetto della legge di Bilancio, dal 1° gennaio 2023 le soglie di ricavi da non superare nell’anno per usufruire della contabilità semplificata sono elevate di 100.000 euro: da 400.000 a 500.000 euro nel caso di attività di prestazioni di servizi, da 700.000 a 800.000 euro per le imprese esercenti altre attività. Come commisurare l’entità dei ricavi? Leggi tutto
  8. Revisori legali: consigliato il pagamento del contributo tramite bonifico
    A causa del verificarsi di numerosi inconvenienti tecnici collegati al pagamento del contributo tramite il sito web della revisione legale e presso le banche, Poste e altri prestatori di servizio di pagamento aderenti all’iniziativa tramite i canali da questi messi a disposizione, il Ministero delle Finanze consiglia di procedere al pagamento, per coloro che non avessero ancora provveduto, esclusivamente mediante bonifico bancario. Leggi tutto
  9. Banche e intermediari IFRS diversi dagli intermediari bancari: pubblicati gli schemi di bilancio
    Approdano sulla Gazzetta Ufficiale n. 14 del 18 gennaio 2003 il provvedimento della Banca d’Italia 17 novembre 2022 recante le disposizioni relative al bilancio degli intermediari IFRS diversi dagli intermediari bancari, e la circolare 22 dicembre 2005, n. 262 recante schemi e regole di compilazione del bilancio bancario - 8°aggiornamento del 17 novembre 2022 - Ristampa integrale. Le disposizioni si applicano a partire dal bilancio relativo all'esercizio chiuso o in corso al 31 dicembre 2023. Leggi tutto
  10. Sospensione ammortamenti anche per il 2023. Senza soluzione di continuità
    I soggetti che non adottano i principi contabili internazionali possono sospendere gli ammortamenti annui del costo delle immobilizzazioni materiali e immateriali negli esercizi in corso al 31 dicembre 2021, al 31 dicembre 2022 e al 31 dicembre 2023. Lo ha stabilito il decreto Milleproroghe 2023 (D.L. n. 198/2022), estendendo ulteriormente la possibilità di sospendere gli ammortamenti, facoltà già prevista dal decreto Agosto. A corollario della sospensione degli ammortamenti l’obbligo di destinare a una riserva indisponibile utili di ammontare corrispondente alla quota di ammortamento non effettuata; tale quota andrà quindi a sommarsi a quella già destinata con riferimento all’ammortamento 2020, 2021 e 2022. Leggi tutto

Buy now

You can now buy this awesome Joomla Theme directly on Themeforest for a really low price for this awesome and stunning Joomla product!

Nulla vitae elit libero, a pharetra augue. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Etiam porta sem malesuada magna mollis euismod. Morbi leo risus, porta ac consectetur ac, vestibulum at eros. Nulla vitae elit libero, a pharetra augue.

BUY NOW ON THEMEFOREST

×

Login

Please login using your credentials recived by email when you register.

  or   Registrati

Password dimenticata? |  Nome utente dimenticato?

×

Register now


I'm a small Introtext for the Register Module, I can be set in the Backend of the Joomla WS-Register Module.



  or   Login
×

Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare nel sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie.